TribYou

Cloud Computing, SaaS e Sviluppo Software su misura

Cloud Computing, SaaS e Sviluppo Software su misura.
Fino a qualche tempo fa, se avevamo bisogno di un software, lo compravamo e lo istallavamo sul nostro computer. Fine. Oggi, le cose sono cambiate radicalmente.

Il mercato offre soluzioni molto più sostenibili, sia da un punto di vista economico che prestazionale, che non necessitano cioè di un cospicuo investimento iniziale (“comprarsi il software”) o di risorse hardware particolarmente performanti. Basta sottoscrivere un abbonamento e digitare un indirizzo sul nostro web browser per accedere a ciò di cui abbiamo bisogno.

Allo stesso modo, se una volta le aziende compravano delle licenze per i propri dipendenti e facevano installare sui loro computer uno o più applicativi (On-Premise), con l’avvento del Cloud Computing e, quindi, della dematerializzazione delle risorse hardware e software, gli stessi utenti possono accedere alle medesime applicazioni semplicemente collegandosi ad un sito web (Cloud).

La differenza sostanziale fra una soluzione On-Premise e Cloud è che, nel primo caso, l’azienda mantiene tutta la sua infrastruttura IT localmente (esternalizzandola, eventualmente, a fornitori esterni) mentre, nel secondo caso, l’infrastruttura è “ospitata” fuori sede e, quindi, il suo monitoraggio e la sua manutenzione sono responsabilità di terzi.

Dalla “Rete Intergalattica di Computer” al Cloud Computing

Cosa si intende, in pratica, per Cloud Computing?

Sebbene sia stato John McCarthy a dichiarare per la prima volta (nel 1961, in uno speech per il centenario del MIT) che il metodo time-sharing (condivisione a tempo) dei computer avrebbe potuto condurre a un futuro dove la potenza dei calcolatori ed anche specifiche applicazioni avrebbero potuto essere vendute secondo il modello economico delle utilities (come già succede per l’acqua ed elettricità), il concetto generale di fornire servizi di calcolo (server, risorse di archiviazione, database, rete, software) attraverso una rete globale, ovvero tramite Internet (“il cloud“), nacque solo qualche anno più tardi.

Nel 1969, JCR Licklider, responsabile dello sviluppo di ARPANET (Advanced Research Projects Agency Network) lanciò infatti l’idea di una “rete intergalattica di computer”, ovvero un sistema di computer interconnessi fra loro che avrebbe potenzialmente potuto favorire lo scambio di informazioni fra le parti in maniera veloce e sicura.

Ma cosa si intende, in pratica, per Cloud Computing? La definizione fornita da Oxford Languages, il più importante editore di dizionari del mondo, mi sembra piuttosto chiara:

“Il Cloud Computing è una tecnologia che consente di usufruire, tramite server remoto, di risorse software e hardware (come memorie di massa per l’archiviazione di dati), il cui utilizzo è offerto come servizio da un provider, il più delle volte, in abbonamento.”

5 buoni motivi per scegliere il cloud

Quali sono i motivi per cui un’azienda dovrebbe prediligere una soluzione in cloud?

Sarebbero davvero troppi per elencarli tutti (non esagero!) ma ho comunque provato ad evidenziare quelli che ritengo fondamentali.

Ottimizzazione costi

Una soluzione cloud permette di accedere a risorse distribuite e particolarmente performanti senza costi di infrastruttura e alti investimenti iniziali. In pratica, si evita l’acquisto di risorse hardware, che, previa sottoscrizione di uno specifico abbonamento, vengono messe a disposizione direttamente dal Cloud Provider.

Flessibilità

In una infrastruttura cloud, la potenza della macchina (fisica o virtuale) è proporzionale alle esigenze, senza che l’utente finale se ne accorga (per cui, senza impatti sulla User Experience) e, soprattutto, permettendo prestazioni ben al di sopra della media.

Protezione e sicurezza dei dati

Le infrastrutture cloud sono pensate per consentire al cliente di lavorare in totale sicurezza. Tutti i dati sono centralizzati e sottostanno alle policy di sicurezza create.

Sostenibilità

Quando i tuoi bisogni cloud sono variabili o fluttuanti, la capacità dei tuoi server aumenta o diminuisce adattandosi all’occasione. In pratica, verrà utilizzata solo l’energia di cui si ha bisogno, senza inutili sprechi energetici.

Mobilità

Il Cloud Computing favorisce il lavoro in mobilità, ovvero, offre agli utenti la possibilità di lavorare in qualsiasi momento, ovunque e su qualsiasi device, a condizione che abbiano una connessione internet.

Dal Cloud Computing al Service As A Software (SaaS)

I clienti non pagano più per il possesso del software, bensì per l’utilizzo dello stesso.

Se prima era solo l’hardware ad essere impattato dall’avvento del Cloud Computing, a partire dagli ’90, ha cominciato a prendere piede anche il modello di servizio denominato SaaS (Service As A Software), ovvero la possibilità di servirsi di una soluzione software completa, acquistabile in abbonamento da un provider di servizi cloud, semplicemente collegandosi all’applicazione tramite Internet, in genere attraverso un Web Browser. In altre parole, i clienti non pagano più per il possesso del software, bensì per l’utilizzo dello stesso. Essi utilizzano il software tramite API accessibili via web, spesso come Web service o REST.

Per soddisfare al meglio le specifiche esigenze dei nostri clienti, in TribYou abbiamo deciso di adottare un modello di business comunemente definito ibrido (Hybrid Business Model), che prevede, oltre alla classica formula di acquisto (o, più propriamente, “noleggio”) delle licenze d’uso della piattaforma in modalità SaaS, anche una attività di sviluppo verticale e personalizzata del nostro software.

In altre parole, a differenza della maggior parte delle aziende SaaS in circolazione, i clienti di TribYou possono scegliere se dotarsi di una serie di moduli già sviluppati e perfettamente funzionanti, configurandoli in base alle proprie esigenze di business, oppure decidere di personalizzarli attraverso successivi cicli di sviluppo.

TAG, una soluzione veloce e semplice da usare, altamente personalizzabile ed accessibile da qualsiasi device, facilmente integrabile con qualsiasi sito o software.

TAG è una una piattaforma digitale, funzionale e sostenibile, che consente di gestire, in un unico ambiente di lavoro (All-In-One), tutti i processi legati al cliente, dalla vendita al marketing, e i servizi personalizzati di post-vendita.

Se cercate una soluzione innovativa, semplice e scalabile, che possa accompagnavi nel processo di trasformazione digitale della vostra azienda, non esitate a contattarci!

Share the Post:

Related Posts

Join Our Newsletter

TribYou